12.5.10

Conditional Proliferations - Grasshopper workshop - Roma


Conditional Proliferations

Grasshopper workshop Level I – parametric & generative design _ Co-de-iT _ Roma _ 07-11 giugno 2010

[.] Descrizione

La proliferazione è una modalità di occupazione dello spazio. In dipendenza dal proprio modo di interazione ambientale, gli edifici possono essere distrubuiti e/o aggregati in modalità appropriate in modo da accumulare o disperdere gli effetti della loro interazione e il proprio impatto sull'evoluzione delle relazioni future. A livelli più bassi si può, ad esempio, considerare la distribuzione di componenti o caratteristiche lungo un involucro.
Approcci basati su unità funzionali operano una proliferazione basata sulla ripetizione indifferenziata e insensibile all'ambiente, risultando in una discretizzazione di matrice convenzionale e nella separazione tra edifici, edifici e contesto o spazi interni ed esterni; un diverso tipo di approccio, basato sulla condizione (termine usato nella sua doppia accezione di indicatore dinamico della tendenza di sviluppo dell'ecosistema e in quella causale – if a then b), introduce una forma di proliferazione che sfida e scioglie la dicotomia artificiale: molte piante crescono ovunque le condizioni portino ad esse beneficio, senza riguardo per limiti codificati nello spazio in cui si sviluppano. Le implicazioni sulla negoziazione dello spazio e sulla definizione di soglia sono notevoli; il sistema produce un campo armonicamente articolato e differenziato di fenotipi a partire dal genotipo attraverso un processo di "estetica delle forze" guidata attraverso lo strumento digitale.
A livello urbano questo può tradursi nella proliferazione di infrastrutture o di spazi che mettono in discussione la concezione statica di "confine" e "unità" in favore di modelli in grado di generare una gamma più estesa di inflessioni tra livelli di complessità e indirizzarli per abilitare e rendere accessibili potenzialità d'uso a loro volta articolate e complesse.
Il tema sarà dipanato attraverso le giornate del workshop sviluppando aspetti teorici e tecnici dell'approccio parametrico generativo, con particolare attenzione a strategie di design urbano basate su caratteristiche endogene (vincoli interni del sistema) ed esogene (fattori ambientali) allo scopo di stimolare l'esplorazione di soluzioni sistemiche innovative.

Il numero dei partecipanti è stabilito tra le 15 e le 20 persone per offrire un tutoraggio proficuo ed una effettiva esperienza di learning ad ogni iscritto.

[.] Temi

. teoria

. condizione, genotipo/fenotipi, transizione, mappatura, eleganza, sensibilità, spazio

. tecnica

. dati:gestione, manipolazione, visualizzazione
. generazione di geometria da dati
. logiche parametriche applicate al design
. genotipo/fenotipi
. attrattori, mappers, drivers e tecniche di modulazione

[.] Dettagli

Istruttori: Alessio Erioli + Andrea Graziano + Davide Del Giudice – Co-de-iT (GH & design tutors).

Si richiede esperienza di base nella modellazione in Rhino (equivalente a Rhino training Level 1, il Level 2 è gradito – la documentazione per il training è disponibile gratuitamente all'indirizzo: http://download.rhino3d.com/download.asp?id=Rhino4Training&language=it).

Luogo : presso NETFORM – via Alessandro Cialdi 7, Roma

Orario : 9.00-18.00.

info: info@a-m-u-r-i.it | +39 338 4201162

iscrizioni: www.cesarch.it | tel. 06.97604590

. brief del corso

. programma dettagliato

No comments: